scelta fondo comune investimento 2

Breve guida per la scelta di un fondo comune di investimento con l’aiuto di Quantalys

Tra gli addetti ai lavori è molto utilizzato il sito di una società di ricerca indipendente di investimenti, MorningStar, che mette a disposizione uno strumento interessante per la scelta di prodotti finanziari, tra cui i fondi comuni di investimento.

Destreggiarsi nell’universo delle possibili scelte dei fondi comuni di investimento è diventato un compito assai arduo vista la vastità e la capillarità dei prodotti offerti.

Generalmente la strada più semplice da percorrere è utilizzare la valutazione (ranking) che le società di analisi specializzate pubblicano rispetto ai risultati conseguiti nel tempo da ogni fondo proposto.

Esiste un grosso limite in questo modus operandi:

Se la nostra volontà è quella di investire in una specifica categoria di investimento (es. fondi azionari europei, piuttosto che azionari America) rischiate scegliere un fondo che rispetto a quella categoria ha davvero poco a che fare. Questo perché i gestori del comparto, con il tempo, potrebbero effettuare scelte di investimento scarsamente attinenti alla categoria di riferimento e quindi, utilizzare come indice di valutazione il solo ranking potrebbe portarci molto fuori strada.

E’ indispensabile sincerarsi che i fondi di investimento scelti siano effettivamente conformi alle caratteristiche desiderate.

Ecco che viene in nostro aiuto il sito della società Quantalys.

Il sito permette infatti di scegliere i fondi comuni di investimento raggruppandoli, appunto, per tipologia ed effettuare una analisi più approfondita sulla congruenza del fondo rispetto al settore di appartenenza dichiarato.

Apriamo il sito di Quantalys e subito nella home page è visibile il menù principale di navigazione.
La sezione che ci interessa è quella contrassegnata dalla voce “fondi”:

HOME PAGE QUANTALYS

Per effettuare la ricerca che ci interessa dovremo scegliere una categoria tra le voci disponibili nel menù “caratteristiche
Ad esempio per individuare i fondi azionari riferiti alle società più rappresentative dell’area europa sarà necessario selezionare la voce (tasto “+“) “azionario” e l’area geografica “azionario europa” (all’interno di ogni area geografica sono selezionabili stili di investimento specifici quali, ad esempio value o growth piuttosto che i mercati azionari di specifiche nazioni europee). Una volta completata la selezione sarà necessario confermare con il tasto “vai”

QUANTALYS SELEZIONE CATEGORIE


E’ infine indispensabile avvalorare il campo “tipo investitore” affinché vengano estratti esclusivamente i fondi comuni riservati ai risparmiatori privati (“retail”) ed esclusi quelli destinati ad investitori professionali. e poi proseguire con il tasto “cerca” .

Saranno così estratti tutti i fondi appartenenti a questo insieme:


Sarà così estratta la nostra lista e possiamo scegliere il criterio di analisi che riteniamo più interessante. La configurazione proposta in automatico propone l’analisi dei rendimenti di breve termine (da 1 a 3 anni) un ordinamento dei fondi per ordine alfabetico.
Io suggerisco il criterio “perf MT/LT” (performance medio/lungo termine) che propone un’analisi delle performance dei fondi comuni di investimento scelti su periodi di 1, 3, 5 e 8 anni.

QUANTAYS PERFORMANCE FONDI


Questo perché una analisi su lunghi periodi risulta più attendibile e approfondita rispetto ad una valutazione del fondo su performance ottenute in archi temporali molto brevi.

L’elenco propone i fondi in ordine alfabetico. E’ ovviamente possibile modificare il criterio di ordinamento: è consigliabile utilizzare il dato delle performance riferite ad un intervallo di tempo sufficientemente lungo (per esempio 5 anni) nel corso del quale la gestione del fondo abbia avuto modo di esprimere  il suo effettivo valore.
Tuttavia, in contesti di mercato particolarmente difficili, è interessante verificare anche le prestazioni dei fondi su periodi più brevi (per esempio ad un anno) per capire quali prodotti, nel breve termine, si siano comportati meglio.
Per procedere all’ordinamento sulla base del criterio desiderato sarà sufficiente cliccare 2 volte in corrispondenza della colonna di riferimento:

QUANTALYS PERFORMANCE 5 ANNI

Adesso possiamo passare alla fase di analisi e alla comparazione fino a 5 fondi.

Selezioniamo quelli di nostro interesse spuntando la casella a sinistra del nome e procediamo con il tasto “confronto

QUANTALYS CONFRONTO FONDI


Nella successiva pagina di comparazione viene proposta un analisi dei fondi selezionati accompagnata da un confronto dei rispettivi grafici.
Tale analisi può essere estesa su periodi di tempo più lunghi rispetto a quello proposto (1 anno).
Per le ragioni già specificate precedentemente possiamo estendere l’analisi su 5 anni selezionando il campo “durata“:

QUANTALYS GRAFICI 1 ANNO

Quantalys mette a disposizione anche il confronto dei fondi con i relativi indici (ad esempio per l’azionario europeo andremo ad utilizzare l’indice Eurostoxx 50) per verificare come si siano comportati i prodotti rispetto al mercato di riferimento.

QUANTALYS CONFRONTO INDICI

N.B.: Per questo tipo di analisi è opportuno utilizzare gli indici “total return” che tengono, cioè, in considerazione il reinvestimento dei dividendi azionari.

I criteri per il confronto

Affinché la comparazione abbia un senso, è indispensabile che gli strumenti in questione rispettino le esigenze iniziali, ossia che effettivamente vadano ad attingere dal mercato scelto (nel nostro esempio dal mercato azionario europeo.)

Questa preziosa indicazione viene fornita dall’indicatore “R-quadro” che esprime il livello di attinenza del fondo rispetto al mercato di riferimento, ossia in che misura quel fondo va effettivamente a selezionare società quotate (sempre nel caso in esempio, sul mercato europeo).
Più il valore R-quadro è prossimo a 100 più il fondo sarà attinente al mercato di riferimento.  
Scostamenti significativi da questo valore evidenziano un’attività del gestore fuori tema: il risultato più o meno gratificante è stato, quindi, conseguito ricercando soluzioni al di fuori del mercato di riferimento.

Valori dell’indicatore R quadro inferiori ad 80 rendono il prodotto poco confrontabile con la categoria perché non coerente con quanto dichiarato.

E’ possibile verificare i valori dell’indice R quadro nelle schede dei fondi selezionati visualizzabili con un click sulla denominazione del fondo stesso:

QUANTALYS SCHEDA FONDO

Scorrendo la pagina verso il basso, vengono proposti i valori dell’indice R quadro a 3 e 5 anni:

QUANTALYS COMPOSIZIONE


Adesso sei riuscito finalmente ad individuare i fondi più attinenti con le migliori performance.

La selezione del fondo comune di investimento sarà però ancora superficiale, se basata solo sul parametro della performance.

Le società di ricerca del mondo finanziario mettono a disposizione indicatori di supporto per l’analisi di un fondo, chiamati indici di efficienza  che consentono di effettuare una valutazione molto più approfondita.

Come avrai capito scegliere un fondo di investimento non è un lavoro semplice e ha bisogno di tempo a disposizione, conoscenza del settore e tanti strumenti per una analisi che possa riconoscere la qualità in mezzo all’infinita offerta presente nel mercato finanziario.

Leggi anche:

I fondi che battono il mercato con costi di gestione leggeri;

Scegliere tra fondi comuni d’investimento e etf. Ovvero gestione attiva vs. gestione passiva;

Come investire al meglio € 10.000;

Il vostro fondo è efficiente? 5 passi per valutare le sue performance,

Fondo comune di investimento: guida alla scelta del migliore;

Primavera stagione di dividendi: vantaggi e svantaggi di azioni e fondi comuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *